TORINO. Il fotografo rumeno Ştefan Bădulescu arriva in Italia. Le sue opere si potranno ammirare da venerdì 14 settembre sino al 20 ottobre alla Paola Meliga Gallery di via Maria Vittoria 46/D. La mostra inaugura la sua nuova stagione 2018/2019 apportando una veste nuova alla galleria e concentrandosi nella realizzazione di progetti fotografici in ambito sociale, con l’avvio di collaborazioni con istituzioni museali pubbliche e realtà private al fine di promuovere l’espansione e la diffusione del linguaggio fotografico.

I  progetti fotografici/artistici di Bădulescu hanno un approccio narrativo concettuale che è costantemente un  “work in progress”. Partendo dallo stato naturale delle cose, con il progetto No Man’s Land, egli cattura un’atmosfera di abbandono in cui i singoli elementi sono parte della memoria collettiva e individuale. Il luogo delle immagini è la sua terra natìa. Nella visione dell’artista, la fotografia contemporanea segue filoni che trascendono l’immediata illustrazione della realtà, trasformandosi in strutture immaginarie con una carica simbolica potente.

Classe 1983, Stefan  è laureato all’accademia delle Belle Arti di Cluj Napoca, ha già alle spalle un’esperienza significativa con la partecipazione a moltissimi concorsi, biennali e collettive / personali, sia in terra romena che in Usa, Regno Unito, Marocco, Giappone, Argentina.